URGONO AMNISTIA E INDULTO

URGONO AMNISTIA E INDULTO 31 maggio 2014

Lo avevamo detto appena uscita la sentenza della Cassazione; ora a dirlo è il Procuratore generale aggiunto che coordina i magistrati dell’esecuzione penale, Dott.ssa NUNZIA GATTO:

“Guardi, personalmente sono dell’idea che si sarebbe dovuto seguire la linea più volte indicata dal presidente della Repubblica per alleggerire il sovraffollamento carcerario: amnistia e indulto. In quel modo, per noi sarebbe stato possibile applicare automaticamente il condono ai detenuti che ne avessero avuto diritto. Così invece il giudice dovrà rideterminare ogni singola sanzione attraverso un incidente di esecuzione alla presenza delle parti. Sarà tutto più lento e complicato».