SUL DIVORZIO IL LEGISLATORE DEVE ESSERE RAGIONEVOLE

1 marzo 2012

Intervento ad Agorà. 28 febbraio 2012.

“Le legge sul divorzio breve è irragionevole. Siamo l’unico paese europeo, se non l’Irlanda del Nord e la Polonia, che deve avere questo periodo intermedio”.
“Adesso dobbiamo avere il compromesso: la partitocrazia che ancora una volta si mette d’accordo ancora una volta sulla pelle degli italiani, perché solo nell’1% dei casi le coppie che si separano di rimettono insieme”. “Quindi questi due anni di separazione sono un calvario per la coppia e per i figli. Perché si legifera contro il 99% del popolo italiano?”.

Il legislatore deve essere ragionevole. I cittadini vogliono poter accedere al divorzio come negli altri paesi europei.