SUICIDIO IN CARCERE A SAN VITTORE, 8 MESI ALLA PSICOLOGA

SUICIDIO IN CARCERE A SAN VITTORE, 8 MESI ALLA PSICOLOGA 9 aprile 2014

Nessun risarcimento può essere adeguato per la morte di questo ragazzo che aveva già tentato il suicidio per 8 volte.

Suicidio in carcere, 8 mesi a psicologa

MILANO – Una psicologa che era in servizio nel carcere di San Vittore è stata condannata dal Tribunale di Milano a 8 mesi di reclusione per omicidio colposo in relazione al suicidio di un detenuto di 28 anni, Luca Campanale, che si impiccò in cella nel 2009.

La psicologa secondo l’accusa avrebbe sottovalutato ‘il rischio suicidiario’ del giovane, che aveva già tentato di uccidersi 8 volte. Il ministero della Giustizia è stato condannato a versare ai familiari 529mila euro di risarcimento provvisionale.