SENTENZA CORTE COSTITUZIONALE SU FINI-GIOVANARDI: IL DECRETO FANTASMA

SENTENZA CORTE COSTITUZIONALE SU FINI-GIOVANARDI: IL DECRETO FANTASMA 18 marzo 2014

Prima dell’inizio del Consiglio dei Ministri avevamo una bozza di entrata che è stata poi modificata con l’aggiunta della parte sui medicinali off label.

Tra giovedì sera e la riunione del Cdm è stato deciso di cambiare anche le tabelle, perché quelle proposte erano semi identiche a quelle della legge Fini-Giovanardi (senza la distinzione, per esempio, fra ‘leggere’ o ‘pesanti’) con l’aggiunta di alcune sostante nuove, su cui il ministro Orlando non era d’accordo.

Quindi al Cdm (come spesso succede) hanno varato un decreto fantasma che ora i tecnici del Ministero della Salute stanno sistemando. Sembra che le tabelle saranno 3 con una ad hoc per la cannabis, in modo da differenziare droghe ‘leggere’ e ‘pesanti’. Sulle sanzioni (che non sono contenute nella bozza di decreto) deciderà comunque il Parlamento durante l’iter di conversione.

[fonte: Simona Sapienza]