IN SILENZIO, FILE BEN VISIBILI DI PARENTI E AMICI DI DETENUTI DAVANTI ALLE CARCERI

17 luglio 2012

File di parenti di detenuti davanti alle carceri (quando si aspetta per il colloquio, spesso di notte o alle prime ore del mattino): è il suggerimento di Marco Pannella a partire dalla 4 giorni di sciopero della fame e di silenzio. Mettersi silenziosamente in fila, magari con un cartello al collo con scritto “AMNISTIA SUBITO” o “GIUSTIZIA, DIRITTO, LEGALITÀ” o perché no? “SIAMO TUTTE E TUTTI CON MARCO PANNELLA”…

La cosa potrebbe fare molto effetto e sarebbe un vero e proprio evento nonviolento.

Occorre tenere presente che i 4 giorni devono servire per il proseguimento e il rafforzamento della lotta che deve giungere strutturalmente e istituzionalmente alla fase CONCLUSIVA.

Possiamo organizzarci e strutturarci per essere più forti e incisivi. La cosa importante, nel caso vi organizzaste per questo, è di farcelo sapere prima e dopo, inviandoci foto e filmati. Ce la facciamo a coprire tutte le 206 carceri italiane dal Nord, al Sud, al Centro e alle Isole?

Chi vorrà farlo può segnalarcelo scrivendo un’email a testa.rene@gmail.com o bernardini.rita@gmail.com.