IL NUOVO GUARDASIGILLI ANDREA ORLANDO HA CHIESTO DI INCONTRARE I RADICALI

IL NUOVO GUARDASIGILLI ANDREA ORLANDO HA CHIESTO DI INCONTRARE I RADICALI 24 febbraio 2014

Cominciamo bene?

Alle 9.36 ricevo la telefonata di Andrea Orlando, neo Ministro della Giustizia, che vuole incontrarmi e – ufficialmente- incontrare i Radicali. Trovo questa telefonata molto positiva, anche per il tono amichevole e affettuoso.

Il Presidente Napolitano lo ha detto: non c’è da perdere nemmeno un giorno. E, invece, sono stati persi anni, mesi, giorni, vite umane straziate a migliaia, mentre lì – praticamente nella porta a fianco – si ascoltavano le urla provocate da un dolore insopportabile nei corpi e nelle anime. Una sofferenza inflitta per mano dello Stato che non rispetta le sue leggi, quelle riguardanti i Diritti Umani fondamentali, scritte nella Costituzione italiana, nella Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, nella Dichiarazione universale dei diritti umani.

NON C’E’ DA PERDERE NEMMENO UN GIORNO: QUESTO E’ IL MIO IMPEGNO.