GRILLO ATTACCA I POLITICI, MA ‘SALVA’ PANNELLA: UN VERO GUERRIERO

GRILLO ATTACCA I POLITICI, MA ‘SALVA’ PANNELLA: UN VERO GUERRIERO 11 luglio 2013

I cervelli dei politici italiani non si cambiano “nemmeno mutandoli geneticamente”, dice Beppe Grillo che, lasciando il Senato, decide di salvare dal mucchio un “politico di razza”, come lo chiama, cioe’ Marco Pannella.

Il “garante” dei Cinque Stelle sembrava deciso a lasciare il Palazzo senza altre dichiarazioni, dopo la lunga conferenza stampa con i suoi capigruppo ma alla richiesta di un’intervista a Radio Radicale si e’ fermato, ha guardato i suoi e ha detto: “Ai Radicali non posso dire di no”.

Una simpatia confermata anche dalle parole riservate da Grillo a Pannella: “Lo rispetto, e’ un guerriero vero. Se sono simile a lui? Personalmente non sono un politico di razza come lui invece e’. Vengo dalla Rete e, se devo fare un appunto ai Radicali, e’ proprio quello di non aver sfruttato al meglio la Rete”. Infine, sui referendum Radicali si lascia andare ad un “sono tutti condivisibili, generalmente sono condivisibili”.

Fonte: Agi