GIUSTIZIA, NAPOLITANO: “RISCHIO DI IMBARBARIMENTO”, COME MOSTRA L’EMERGENZA CARCERARIA

GIUSTIZIA, NAPOLITANO: “RISCHIO DI IMBARBARIMENTO”, COME MOSTRA L’EMERGENZA CARCERARIA 20 maggio 2014

Riporto di seguito un messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al presidente dell’Unione delle Camere Penali, Valerio Spigarelli, in occasione del convegno di Livorno sul tema “250 anni dei delitti e delle pene”.

Legalità e umanità della pena sono sanciti dalla Carta Costituzionale, che ne sottolinea la funzione rieducativa del condannato, e costituiscono principi irrinunciabili, tanto più in un contesto come quello attuale, in cui le criticità del “sistema giustizia” rischiano di scivolare verso un indegno imbarbarimento, come ci mostra purtroppo l’emergenza carceraria che il nostro Paese si trova ad affrontare. Merita vivo apprezzamento l’iniziativa di celebrare i 250 anni dalla pubblicazione in Livorno del saggi di Cesare Beccaria: la sua opera ha potentemente influenzato lo sviluppo della scienza penalistica europea e rappresenta una pietra miliare lungo il cammino verso lo stato di diritto.