GIUSTIZIA: DA COMMISSIONE “SI” A NORMA RESPONSABILITA’ TOGHE

24 marzo 2011

La Commissione Giustizia della Camera ha dato parere favorevole all’emendamento depositato dalla Lega al ddl comunitaria che estende la responsabilita’ dei magistrati ‘ad ogni violazione manifesta del diritto’. Rita Bernardini del Pd ha votato con la maggioranza.

La Commissione Giustizia ha invece bocciato il parere formulato da Pd, Idv e Udc che puntava a ‘limitare i danni’ introdotti dalla proposta di modifica della Lega.

Il parere voluto dalla maggioranza ha pero’ un’osservazione, che come tale non e’ assolutamente vincolante. In questa, si dice che, comunque, il magistrato, perche’ possa essere chiamato a rispondere di ogni ‘violazione manifesta del diritto’, deve aver commesso tale violazione con intenzionalita’ e si deve fare riferimento ‘al grado di chiarezza e di precisione della norma violata’.

In piu’ si fa riferimento alla “scusabilita” o “iniscusabilita” dell’errore di diritto’. Ma si prevede anche che la toga caduta in errore, per rispondere delle sue azioni, debba aver ‘ignorato manifestamente la giurisprudenza della corte di giustizia delle comunita’ europee’.

ANSA