E’ MORTO ROSOLINO CHIODINI. IL RICORDO DEI RADICALI

E’ MORTO ROSOLINO CHIODINI. IL RICORDO DEI RADICALI 24 luglio 2014

Stamattina ho appreso la notizia della morte di Paolo Chiodini, per noi radicali “Rosolino”. Aveva 78 anni.

Personalmente lo ricordo per sua grande allegria e il desiderio fortissimo di viaggiare: quando lo incontravo ai congressi di area radicale, mi parlava sempre del prossimo viaggio che aveva in testa di intraprendere.

Avvicinatosi a metà degli anni ottanta, è stato iscritto per 18 anni consecutivi al Partito Radicale. Grande sostenitore dei referendum, ha partecipato attivamente a diverse campagne di raccolta firme. Ha fatto parte dell’Assemblea dei Club Pannella-Riformatori e sostenuto le cause dell’abolizione della pena di morte e dell’esperantismo. Voleva Emma Bonino Segretario Generale dell’ONU.

Dai radicali gli giungano il nostro abbraccio e il nostro ringraziamento per aver compiuto con noi un lungo tratto di strada per l’affermazione dei diritti umani e civili.

Partecipiamo al lutto dei familiari, i fratelli Guido e Rosa, la cognata Patrizia, i nipoti Cinzia, Tiziana, Raffaele e Marianna, unitamente ai parenti e agli amici tutti.

I funerali si svolgeranno domani, Venerdì 25 Luglio, alle ore 16 partendo dall’Ospedale di Mantova per il Tempio Crematorio di Borgo Angeli.