DOCUFILM DI AMBROGIO CRESPI SU TORTORA ESCLUSO DAL ROMA FILM FEST, PANNELLA: BOLDRINI SEGUA APPELLO PARLAMENTARI PD

DOCUFILM DI AMBROGIO CRESPI SU TORTORA ESCLUSO DAL ROMA FILM FEST, PANNELLA: BOLDRINI SEGUA APPELLO PARLAMENTARI PD 30 ottobre 2013

L’esclusione del docufilm “Enzo Tortora, una ferita italiana” diretto da Ambrogio Crespi dal Festival del Cinema di Roma, non è passata inosservata. Ecco come Marco Pannella ha commentato la lettera dei parlamentari Pd alla Presidente della Camera Laura Boldrini in cui si chiede che la Camera rimedi a questo errore.

“Il film ‘Enzo Tortora, una ferita italiana’ di Ambrogio Crespi e’ un film che impone una verita’ storica e politica, scomodo, perche’ mette le responsabilita’ partitocratiche sotto gli occhi di tutti. 30 anni fa Enzo Tortora veniva arrestato, 25 anni fa moriva per quell’arresto. Ricordarne il percorso umano, giudiziario e politico e’ l’atto storico riuscito al film”.

Per questo chiedo alla presidente della Camera Laura Boldrini di raccogliere “l’appello dei 25 parlamentari del Pd, sottoscritto anche da Gozi e sostenuto da molti altri” affinche’ il documentario venga proiettato a Montecitorio. Per Pannella, “occorre un atto simbolico che rompa la sistematica rimozione che e’ stata fatta su Enzo Tortora, sulla sua vita, sul suo esemplare caso giudiziario e civile che ha caratterizzato il nostro paese”.

Fonte: Ansa