DAL CARCERE DI SULMONA E DA QUELLO FEMMINILE DI REBIBBIA CONTINUA LA PARTECIPAZIONE ALLO SCIOPERO DELLA FAME PER PANNELLA

DAL CARCERE DI SULMONA E DA QUELLO FEMMINILE DI REBIBBIA CONTINUA LA PARTECIPAZIONE ALLO SCIOPERO DELLA FAME PER PANNELLA 31 luglio 2013

Lettere da Rebibbia femminile (3 cellulare) e dal carcere di Sulmona confermano la partecipazione di detenute e detenuti allo sciopero della fame di domenica scorsa.

Le donne di Rebibbia scrivono di aderire “a tale protesta pacifica a favore delle riforme inerenti al sovraffollamento nelle carceri e ai referendum da lei proposti (scrivono a Pannella). Fiduciose in Lei, la ringraziamo e porgiamo a tutto il Partito i nostri più sentiti saluti”.

Gli uomini della Casa di Reclusione di Sulmona scrivono che oltre ad aderire allo sciopero della fame di domenica scorsa “si dichiarano pronti a sostenere tutte le battaglie che il Partito Radicale sta portando avanti tenacemente per riportare il nostro Paese nell’alveo della legalità, tentando di bandire ogni forma illegale di privazione della libertà, che trasmoda in trattamento inumano e degradante, in particolare quella derivante dal sovraffollamento carcerario e da pene indegne di un Paese civile qual è quella dell’ergastolo”