Garante dei detenuti, Rita Bernardini in sciopero della fame con Marco Pannella

Garante dei detenuti, Rita Bernardini in sciopero della fame con Marco Pannella 17 novembre 2015

da CityRumors – Marco Pannella, Rita Bernardini e oltre trenta dirigenti e militanti del Partito Radicale in sciopero della fame dalla mezzanotte di ieri per la transizione verso lo Stato di diritto e affinché il Parlamento elegga i giudici della Corte Costituzionale, a rischio paralisi: i membri necessari a completare il plenum, infatti, mancano dal 2014, come non ha mancato di far notare il presidente Mattarella, compromettendo le capacità decisionali della Corte.

“Una situazione analoga a quella del Garante dei detenuti in Abruzzo, figura istituita dalla legge regionale tre anni e mezzo fa e tuttora vacante nonostante la drammatica condizione delle carceri abruzzesi, secondo l’onorevole Bernardini, candidata al ruolo di Garante.

“Un sistema giudiziario che fatica per l’immobilità degli organi esecutivi – ha dichiarato Vincenzo Di Nanna, segretario di Amnistia, Giustizia e Libertà Abruzzi – Nel sostenere questa iniziativa del Partito Radicale vogliamo mandare un messaggio di dialogo e di apertura anche ai consiglieri della Regione Abruzzo: chi si oppone alla candidatura di Rita Bernardini Garante dei detenuti non avendo un’alternativa concorrenziale di fatto non aiuta l’applicazione della legge, che è esattamente ciò di cui gli abruzzesi hanno bisogno”.

“Vogliamo riportare insieme la Regione nel quadro della legalità e del … Leggi tutto...


Garante detenuti Abruzzo. Magi: Berlusconi e Grillo aiutino a superare resistenze su Bernardini

Garante detenuti Abruzzo. Magi: Berlusconi e Grillo aiutino a superare resistenze su Bernardini 9 novembre 2015

da Radicali Italiani – Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali italiani: Rita Bernardini è, a evidenza di tutti, il miglior candidato possibile per il ruolo di garante dei detenuti Abruzzo. Una scelta di alto profilo in un ruolo di prima linea per il rispetto dello stato di diritto democratico. Voglio dunque rivolgermi direttamente a Silvio Berlusconi e Beppe Grillo, affinché aiutino i consiglieri regionali abruzzesi dei loro partiti a superare le contingenze tattiche, interne al consiglio, che finora hanno impedito l’elezione di Rita Bernardini, nonostante il favore consolidato – dopo decenni di impegno costante – dell’intera comunità penitenziaria, dai detenuti agli operatori. Là dove i principi liberali ci dicono si misuri la condizione democratica di un paese, non è ammissibile che prevalga altro che il senso di responsabilità.

Oggi i consiglieri regionali possono scrivere una pagina importante per la vita di centinaia di persone e dei loro cari, mandando un segnale all’intero Paese, o ridursi a protagonisti di un banale e, poco edificante, episodio di politica locale. Per questo mi appello ai leader nazionali di Forza Italia e Cinque Stelle perché anche loro comprendano la portata di questa occasione e intervengano in queste ore.

La storia del nostro Paese … Leggi tutto...


Carceri: Sbriglia, massimo sostegno a nomina Rita Bernardini Garante in Abruzzo

Carceri:  Sbriglia, massimo sostegno a nomina Rita Bernardini Garante in Abruzzo 6 novembre 2015

da Radicali Italiani – “Conosco Rita Bernardini da diversi anni, penso che lei impersoni proprio la figura del garante dei diritti dei detenuti. Mi hanno impressionato negli anni il suo rigore, la sua perfetta conoscenza in materia di diritto penitenziario, nonché la familiarità che mostra con il diritto europeo dei diritti dell’uomo. Rita Bernardini non ha mai sottovalutato il lavoro durissimo degli operatori del mondo penitenziario, ogniqualvolta ha sollevato tematiche lo ha fatto non con spirito di vendetta ma con lo spirito di chi intende guarire quello che non funziona”. Lo ha detto a Radio Radicale il provveditore delle carceri per il Triveneto Enrico Sbriglia, a sostegno della candidatura di Rita Bernardini a garante dei detenuti della Regione Abruzzo.

“Non sempre si possono condividere le battaglie civili che Rita Bernardini ingaggia da anni – ha detto Sbriglia – però le sue battaglie sono sempre fatte alla luce del sole, atti di disobbedienza civile per i quali non implora prescrizioni o disattenzione giudiziaria. Faccio gli auguri a Rita, associandomi a quelli a lei già rivolti da personaggi più competenti, mi ha impressionato la dichiarazione che ha reso il vicepresidente del Csm Legnini, un riconoscimento forte morale, se il vicepresidente del Csm … Leggi tutto...


Lascio la Segreteria di Radicali Italiani, sono candidata a Garante dei detenuti.

Lascio la Segreteria di Radicali Italiani, sono candidata a Garante dei detenuti. 3 novembre 2015

da Certastampa.it – “Come sapete, sono candidata a Garante dei detenuti dell’Abruzzo e questo incarico è incompatibile con il ricoprire responsabilità di vertice di partito”: così Rita Bernardini ha risposto, nel corso della sua relazione al XIV Congresso di Radicali Italiani, a quanti le chiedevano se si sarebbe ricandidata alla segreteria.

“Per il momento, grazie soprattutto a Vincenzo Di Nanna (segretario di Amnistia, Giustizia e Libertà Abruzzi), abbiamo ottenuto la mia riammissione fra gli eleggibili e tolto l’etichetta di indegna che però, rivendicando ciò che ho e abbiamo fatto per la legalizzazione della cannabis – per quel che ho fatto da radicale per la legalizzazione della cannabis – vorrei appendermi come medaglia da indossare tutta la vita. Quel che è certo è che per quelle che sono le mie convinzioni io cercherò di lottare da qualsiasi postazione in cui mi sarà possibile essere in futuro”, ha aggiunto.

L’on. Bernardini è poi intervenuta sullo sciopero della fame annunciato a Teramo nel corso della conferenza stampa organizzata da Amnistia, Giustizia e Libertà Abruzzi, precisando che lo avrebbe sospeso in seguito a un messaggio ricevuto dal vicepresidente del CSM, Giovanni Legnini, il quale aveva già espresso il suo sostegno all’appello lanciato da AGL … Leggi tutto...


Pagina 4 di 208« Prima...23456...102030...Ultima »