Presentazione del ddl in materia di relazioni affettive e familiari dei detenuti

Presentazione del ddl in materia di relazioni affettive e familiari dei detenuti 21 gennaio 2015

Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione del DDL n.1587 “Modifiche alla legge 26 luglio 1975, n. 354, e altre disposizioni in materia di relazioni affettive e familiari dei detenuti”, presso la Sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica.
Hanno partecipato, insieme alla sottoscritta, il senatore Sergio Lo Giudice e i cofirmatari del disegno di legge, il senatore Luigi Manconi, Presidente della Commissione Diritti, Desi Bruno, Garante delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale dell’Emilia Romagna, Franco Corleone, Garante dei Diritti dei detenuti della Regione Toscana, Ornella Favero, Direttrice di Ristretti Orizzonti.… Leggi tutto...


CARCERI, I TRATTAMENTI INUMANI E DEGRADANTI NON SONO CESSATI. DOV’È LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA?

CARCERI, I TRATTAMENTI INUMANI E DEGRADANTI NON SONO CESSATI. DOV’È LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA? 19 gennaio 2015

Quel che non dice Orlando (e non solo lui) sulle carceri: i trattamenti inumani e degradanti sono cessati? Chi è stato sottoposto in passato a trattamenti che vanno sotto il titolo di TORTURA, ha la possibilità di essere risarcito come richiesto tassativamente dalla Corte di Strasburgo? Le risposte sono “NO” e “NO”, in spregio al messaggio costituzionale di Napolitano. E la RIFORMA della GIUSTIZIA tanto proclamata, ‘ndo sta?

CARCERI: ORLANDO, NUMERO DETENUTI STABILE A 53MILA A FINE 2014 ”risultato ottenuto senza ricorso a misure straordinarie” Roma, 19 gen. (AdnKronos) – I detenuti presenti nelle carceri italiane ””al 31 dicembre del 2014 erano 53.623, un numero che si è stabilizzato negli ultimi mesi””. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, nella sua relazione alla Camera. A dicembre del 2013, ha ricordato, ””erano 62.536 e nel momento della condanna da parte dell”Europa 66 mila””. Questi risultati, ha sottolineato Orlando, ””sono stati ottenuti senza il ricorso a misure straordinarie”” come amnistia o indulto.… Leggi tutto...


COME RADICALI VOGLIAMO DIRE A NAPOLITANO ‘GRAZIE PRESIDENTE’

COME RADICALI VOGLIAMO DIRE A NAPOLITANO ‘GRAZIE PRESIDENTE’ 15 gennaio 2015

Oltre due minuti di applausi tributati dai deputati nell’Aula di Montecitorio alla notizia ufficiale delle dimissioni del presidente Giorgio Napolitano. Lo hanno fatto con sincerità, ne sono convinta. L’uomo lo merita per la sua intelligenza politica, per la sua moralità, per la sua rettitudine: tutte qualità che è difficile non riconoscergli, a meno di essere sfacciatamente faziosi. Ciò che colpisce però è che quell`applauso di oggi provenga dallo stesso Parlamento che ha completamente sottovalutato (direi ostracizzato) l`unico messaggio costituzionale che il Presidente Napolitano nei suoi 9 anni di mandato ha indirizzato alle Camere. Un messaggio al Parlamento incentrato sul carcere, sulla giustizia e sulla legalità della pena.

Napolitano si rivolgeva a deputati e senatori affinché affrontassero, senza perdere nemmeno un giorno, quelle questioni che l’Italia ha l’obbligo di risolvere per imperativi pronunciamenti europei. Ebbene oggi, dopo 15 mesi dal quel messaggio, noi abbiamo ancora in Italia oltre 70 istituti penitenziari che hanno un sovraffollamento fra il 130% e il 210% e un`applicazione della pena che ben poco ha a che vedere con quanto prescritto dalla nostra Costituzione e dalla Convenzione Europea dei Diritti dell`Uomo.

Gli applausi di oggi somigliano molto, dispiace dirlo, a quelli resi dal Parlamento 13 anni fa … Leggi tutto...


DRAMMATICO E COMMOVENTE INTERVENTO DI EMMA BONINO A RADIO RADICALE

DRAMMATICO E COMMOVENTE INTERVENTO DI EMMA BONINO A RADIO RADICALE 12 gennaio 2015

Emma Bonino è stata protagonista di un drammatico e commovente intervento in diretta a Radio Radicale. Lo riporto di seguito.

“Recentemente mi sono sottoposta a dei controlli medici di routine che però hanno evidenziato la presenza di un tumore al polmone sinistro. Si tratta di una forma localizzata e ancora asintomatica, ma ciononostante richiederà un trattamento lungo e complesso di chemioterapia che è già stato iniziato e che durerà almeno 6 mesi. Non sono intenzionata ad interrompere le mie attività perché da una passione politica non ci si può dimettere, però è chiaro che le mie attività dovranno essere organizzate in base alle esigenze mediche cui è necessario dare in questo momento una priorità assoluta, cosa non facile anche per me. Ho tre commenti da fare. Il primo è rivolto agli operatori dei media: vi pregherei di rispettare questa situazione senza mettersi a fare indagini o robe varie, ringrazio gli operatori che anche nei momenti più difficili mi sono stati accanto nel limite delle loro possibilità, in particolare ringrazio Antonella Rampino, Giovanna Casadio, Stefano Folli, Stella Pende , pochissimi altri ,oltre che la stampa straniera. A tutti coloro che in Italia e altrove affrontano questa o altre prove voglio solamente Leggi tutto...


Pagina 20 di 208« Prima...10...1819202122...304050...Ultima »