PIENO APPOGGIO ALLA PROPOSTA DI RISTRETTI ORIZZONTI DI TENERE GLI STATI GENERALI DELLE CARCERI PRESSO IL DUE PALAZZI DI PADOVA

PIENO APPOGGIO ALLA PROPOSTA DI RISTRETTI ORIZZONTI DI TENERE GLI STATI GENERALI DELLE CARCERI PRESSO IL DUE PALAZZI DI PADOVA 9 febbraio 2015

Appoggia pienamente e convintamente la proposta della redazione di Ristretti Orizzonti – formalizzata con una lettera aperta al ministro della Giustizia – di organizzare gli Stati Generali sulle pene e sul carcere presso la Casa di Reclusione Due Palazzi di Padova.

Già con il ‘Satyagraha di Natale con Marco Pannella’ noi radicali abbiamo indicato tra i nostri obiettivi quello di prevedere la partecipazione dei detenuti. Sarebbe infatti un nonsenso fare la fotografia dell’attuale situazione ai fini di prefigurare un futuro di riforma, ascoltando solo ‘esperti’ ed ‘operatori’ ma privandosi della voce di coloro che vivono ogni giorno sulla loro pelle la realtà carceraria italiana. E non c’è dubbio che la Casa di Reclusione di Padova, che ha già ospitato in passato il Congresso di Nessuno Tocchi Caino, sia il luogo ideale proprio per l’opera svolta da Ristretti Orizzonti per il reinserimento sociale e civile dei reclusi; opera che si è fatta forte sia del metodo del confronto e del dialogo con il mondo ‘fuori delle mura penitenziarie’, sia dell’approfondimento e del monitoraggio di ciò che avviene negli oltre 200 istituti penitenziari del nostro Paese.… Leggi tutto...


LAPIANTIAMO: CANNABIS TERAPEUTICA, LIBERTA’ DI CURA E DIRITTI DEI MALATI – VIDEO

LAPIANTIAMO: CANNABIS TERAPEUTICA, LIBERTA’ DI CURA E DIRITTI DEI MALATI – VIDEO 6 febbraio 2015

Riporto di seguito il mio intervento alla manifestazione organizzata in Puglia dall’Associazione Radicale “Maria Teresa Di Lascia”, dall’Associazione Viva la Vita Italia Onlus e dall’Associazione LapianTiamo.

Abbiamo discusso di cannabis terapeutica, libertà di cura e diritti dei malati.

In Italia siamo molto indietro da questo punto di vista dato che spesso di preferisce somministrare gratuitamente farmaci a base di morfina piuttosto che a base di cannabis, per cui il malato è costretto a pagare ingenti somme di denaro.

E’ un vero e proprio delitto proibire a tanti malati il diritto di curarsi. Un primo passo potrebbe essere uniformarsi alle leggi che sono in vigore in Germania su tale tema. Il problema della politica è che quando si discute di determinati argomenti, quando si fanno i famosi tavoli, i malati non sono mai tenuti in considerazione.

Leggi tutto...


ROM, LA STRATEGIA DI INCLUSIONE E’ L’UNICA RISPOSTA A MAFIA CAPITALE

ROM, LA STRATEGIA DI INCLUSIONE E’ L’UNICA RISPOSTA A MAFIA CAPITALE 3 febbraio 2015

Riporto di seguito la lettera che io e Marco Pannella abbiamo inviato al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti per chiedere  l’apertura del Tavolo Regionale per l’attuazione della Strategia Nazionale d’Inclusione per Rom, Sinti e Camminanti. Il nostro testo è stato già sottoscritto dal sen. Luigi Manconi, da Moni Ovadia, Santino Spinelli, Erri De Luca, Marco Brazzoduro, dai Radicali Marco Perduca, Maurizio Turco, Marco Beltrandi, Elisabetta Zamparutti, Maria Antonietta Farina Coscioni, Vincenzo Di Nanna, Ariberto Grifoni, Gianni Carbotti, Camillo Maffia, dal Presidente dell’Associazione 21 Luglio, Carlo Stasolla e dal direttore dei Quaderni Radicali, Giuseppe Rippa.

 

Siamo certi che lei comprenderà l’urgenza di avviare i percorsi previsti dalla Strategia nella Regione Lazio, tanto più ora che anche il Comune di Roma si trova a fronteggiare, dopo la presunta ‘emergenza nomadi’, una vera emergenza legalitaria.

Gli avvenimenti ormai noti come ‘Mafia Capitale’ stanno sconvolgendo l’Italia: come Radicali siamo stati i primi ad allertare le istituzioni in merito alla connessione fra criminalità organizzata, campi nomadi e modalità emergenziali già nel 2008. La Strategia, oggi, ci sembra la risposta che le istituzioni dovrebbero offrire ai cittadini sconvolti da uno scandalo che sta mettendo in luce come l’emarginazione e l’esclusione sociale subite dai Rom Leggi tutto...


IL 3 FEBBRAIO A FOGGIA PER IL CONVEGNO SULL’USO TERAPEUTICO DEI CANNABINOIDI, TRA LIBERTÀ DI CURA E DIRITTI DEI MALATI

IL 3 FEBBRAIO A FOGGIA PER IL CONVEGNO SULL’USO TERAPEUTICO DEI CANNABINOIDI, TRA LIBERTÀ DI CURA E DIRITTI DEI MALATI 2 febbraio 2015

Si terrà a Foggia, il 3 febbraio, alle ore 17.00, nel Salone di Palazzo Dogana, in piazza “XX Settembre”, il convegno “2015 anno LapianTiamo: cannabis terapeutica, i passi compiuti”. La manifestazione, che ha ricevuto i patrocini del  Comune di Foggia, della Provincia e della Asl, è organizzata dalle tre associazioni che sul territorio, da anni, si occupano di cannabis terapeutica, libertà di cura e diritti dei malati, raccogliendo anche l’appello proveniente dai centri di ascolto delle province di Foggia e di Barletta-Andria-Trani: l’associazione radicale “Mariateresa Di Lascia”, l’associazione “Viva la Vita Italia Onlus” e l’associazione “LapianTiamo”.  Nel corso dell’incontro si farà il punto in merito alla situazione dell’uso terapeutico della cannabis, in Italia e in Puglia, nonché sulle prossime azioni ed iniziative che saranno messe in campo dalle associazioni.

Al convegno interverranno Donato Pentassuglia, assessore al Welfare della Regione Puglia, Attilio Manfrini, direttore generale della Asl di Foggia, gli studiosi Maurizio Inghilleri, dirigente del Dipartimento Scienze Neurologiche dell’Università “La Sapienza” di Roma e Alessio Mercurio, neurologo nonché ricercatore del Dipartimento di Neurologia e Psichiatria dell’Università “La Sapienza”; ci saranno anche Salvatore Onorati, presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Foggia e Sergio Blasi, consigliere regionale ed estensore della legge regionale

Leggi tutto...


Pagina 18 di 208« Prima...10...1617181920...304050...Ultima »