Corruzione a Roma, intervista a Rita Bernardini

Corruzione a Roma, intervista a Rita Bernardini 16 giugno 2015

Intervista a cura di Marianna Mascioletti per stradeonline.it

Era il 2007, quasi un decennio fa: l’economia mondiale era in piena espansione, quella italiana vivacchiava ancora, il sindaco di Roma era Veltroni, l’opinione pubblica era lontana mille miglia da qualunque pensiero di infiltrazioni mafiose nella capitale d’Italia.

In un sonnacchioso giorno di agosto, come nella miglior tradizione radicale, si levò da via di Torre Argentina una voce isolata, a fare un’affermazione “scandalosa”: “Nei locali del centro di Roma si parla troppo napoletano”. A denunciare era Rita Bernardini, all’epoca segretario in carica di Radicali Italiani; a sommergerla di accuse di “razzismo” e dietrologia, invece, ci pensarono personalità politiche quali Alessandra Mussolini e Italo Bocchino. L’allora prefetto di Roma Achille Serra fu drastico: “Le forze dell’ordine in questi ultimi anni hanno lavorato sodo e con risultati brillantissimi. Mai è emersa la possibilità di una gestione territoriale delle organizzazioni criminali di cui sopra”.

La Bernardini replicò: “I sospetti che ho espresso – che trovano conferma negli esiti di numerose recenti inchieste condotte dalla magistratura romana – nascono dal vedere ripetersi a Roma di un fenomeno ben conosciuto a Napoli come in altre località italiane: vorticose attività di compravendita di esercizi commerciali bene avviati e … Leggi tutto...


Polizia perquisisce la mia abitazione e sequestra 56 piante di cannabis: Lo rifarò fino alla legalizzazione

Polizia perquisisce la mia abitazione e sequestra 56 piante di cannabis: Lo rifarò fino alla legalizzazione 15 maggio 2015

Su mandato della Procura della Repubblica di Roma (Sost. Proc. Dott.ssa Silvia Sereni), questa mattina alle ore 9 la Squadra mobile della capitale ha perquisito l’abitazione della Segretaria di Radicali italiani e provveduto al sequestro della sua piantagione di cannabis (56 piante). Bernardini è indagata per il reato previsto dall’art. 73 d.p.r. 309/90 (divieto di coltivazione di piante di marijuana). Tutti gli atti (mandato di perquisizione e sequestro, nomina del difensore di fiducia e del domicilio, verbale di perquisizione e verbale di sequestro) verranno entro oggi postati sul profilo Facebook di Rita Bernardini che ha dichiarato:

“Mi meraviglio che nei miei confronti non si sia proceduto all’arresto, come accade ogni giorno in tutta Italia a tantissimi ‘incolpevoli’ che preferiscono coltivarsi la marijuana per non rifornirsi al mercato criminale che si arricchisce grazie al proibizionismo. Che si voglia silenziare la nostra quarantennale lotta per la legalizzazione così come si è silenziata la relazione annuale della Direzione Nazionale Antimafia che si è espressa chiarissimamente per la depenalizzazione della cannabis? In ogni caso, il mio impegno è quello di continuare a disobbedire fino alla legalizzazione completa dei derivati della cannabis”.

“Questa ‘coltivazione’ – oggi sequestrata – era destinata, come le precedenti tre … Leggi tutto...


Radicali: Per i 60 anni asta online dei beni del partito – VIDEO – #astaradicale

Radicali: Per i 60 anni asta online dei beni del partito – VIDEO – #astaradicale 13 maggio 2015

L’ultimo dipinto realizzato da Piero Welby, quando era ormai quasi del tutto paralizzato, ma anche la raccolta di tutti i numeri del “Mondo” di Mario Pannunzio, pubblicati tra il 1956 e il 1958. É così, mettendo all’asta online libri, manifesti storici, fotografie che il Partito Radicale celebrerà i suoi 60 anni.

Un modo per raccogliere fondi, certo, ma anche per ricordare sessanta anni di lotte, conquiste sociali e contributi alla conoscenza e al dibattito pubblico del partito più longevo d’Italia.

Sul sito astaradicale.it, creato per l’occasione, sono già visibili i primi lotti, tra i quali l’ultimo dipinto realizzato da Piero Welby. Affetto da distrofia muscolare sin dal 1962, Welby conobbe Luca Coscioni tramite radio Radicale e si iscrisse al partito nel 2002. Si batté, come Coscioni, per la libertà di cura e oltre alla politica, nella sua vita, c’era anche la passione per la pittura. Nel suo ultimo dipinto è raffigurata una donna, il suo volto appoggiato sulle mani, quasi a volersi riposare. Porta la firma della moglie, Mina. Ed è lei stessa, sul sito astaradicale, a spiegare perché. “Nella primavera del 1998 ha voluto terminare il lavoro iniziato nel 1997 prima del suo totale deficit delle … Leggi tutto...


Gigi D’Alessio si iscrive al Partito Radicale? Oggi incontro con Marco Pannella

Gigi D’Alessio si iscrive al Partito Radicale? Oggi incontro con Marco Pannella 5 maggio 2015

Oggi, martedì 5 maggio, alle ore 19.30, Gigi D’Alessio si incontrerà con Marco PANNELLA presso la sede del Partito Radicale (Roma, Via di Torre Argentina 76). Alle 21.00 Pannella e D’Alessio parteciperanno a Radio Radicale alla consueta trasmissione del martedì “Radio Carcere”, condotta da Riccardo ARENA. Ai due appuntamenti saranno presenti anche il regista Ambrogio CRESPI e la segretaria di Radicali Italiani Rita BERNARDINI.Leggi tutto...


Pagina 11 di 208« Prima...910111213...203040...Ultima »