Coltivare la marijuana non è reato

Coltivare la marijuana non è reato 22 febbraio 2016

Tratto da Il Tempo – L’esponente radicale Bernardini era accusata di avere in casa 56 piantine La soddisfazione della donna: “Sono autorizzata a piantare ancora erba”. Rita Bernardini non ha il «pollice verde» per la marijuana, per questo il Tribunale di Roma ha archiviato il procedimento che la vedeva indagata per produzione di sostanze stupefacenti.

Secondo la Procura le 56 piante di cannabis che la segretaria dei Radicali Italiani coltivava sul suo terrazzo erano innocue, perché «troppo piccole e tenute in condizioni climatiche sfavorevoli per produrre quantità di principio attivo tale da superare la soglia dell’offensività». Una pronuncia che sta già facendo discutere il mondo del web.

Lo scorso 15 maggio, su mandato della Procura, la polizia ha perquisito l’abitazione della Bernardini, sequestrando le 56 piantine di marijuana che dal primo di aprile coltivava sul balcone di casa. Nelle settimane precedenti aveva pubblicato minuziosamente sui social network i progressi nella crescita degli arbusti. Il suo scopo principale era quello di alimentare il dibattito sulla legalizzazione e l’uso terapeutico della cannabis.

«Voglio essere arrestata come tutti gli altri cittadini», scriveva su Twitter e Facebook.

In questo non è stata accontentata, ma la procura, dopo il sequestro, l’ha iscritta sul registro degli … Leggi tutto...


La mia intervista a Radio Radicale sui dati del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria sull’emergenza sovraffolamento

La mia intervista a Radio Radicale sui dati del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria sull’emergenza sovraffolamento 15 febbraio 2016

Da Radio Radicale – Intervista a Rita Bernardini sui dati del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria sull’emergenza sovraffollamento nelle carceri” realizzata da Lorena D’Urso con Rita Bernardini (presidente d’onore di Nessuno Tocchi Caino).

Nel corso dell’intervista sono stati trattati i seguenti temi: Carcere, Cronaca, Diritti Civili, Diritti Umani, Diritto, Emergenza, Giustizia, Governo, Italia, Lavoro, Magistratura, Ministeri, Politica, Psichiatria, Sanita’, Servizi Sociali, Societa’, Suicidio.

Leggi tutto...


Raccolte 6mila firme in Lombardia per la legge su cannabis a uso terapeutico

Raccolte 6mila firme in Lombardia per la legge su cannabis a uso terapeutico 1 febbraio 2016

Raccolte dal partito Radicale a Milano e in tutta la regione per la proposta di legge regionale, di iniziativa popolare, relativa alla regolamentazione della cannabis ad uso terapeutico – Sono oltre 6 mila(precisamente 6.049) le firme raccolte dal partito Radicale a Milano e in tutta la Lombardia per la proposta di legge regionale, di iniziativa popolare, relativa alla regolamentazione della cannabis ad uso terapeutico. Il risultato è stato presentato oggi a Palazzo Marino dai rappresentanti del partito e dell’associazione Enzo Tortora, Radicali Milano. Le firme, che sono state raccolte in numero maggiore delle 5 mila che servivano per legge, saranno consegnate oggi pomeriggio in Regione Lombardia e, una volta depositate e verificate, sarà depositata la proposta di legge di iniziativa popolare.

“Il Consiglio regionale lombardo ha tre mesi di tempo per discutere la legge – ha spiegato il segretario della associazione Enzo Tortora, Radicali Milano, Lorenzo Lipparini – scaduti i quali ci sarà una calendarizzazione automatica della legge nella prima seduta utile del Consiglio”. La Regione ha recepito il decreto Lorenzin, che prevede l’utilizzo della cannabis terapeutica, ma in Lombardia è possibile usufruirne solo in ambito ospedaliero.

“La nostra proposta fa un passo avanti e contempla anche l’utilizzo domestico della … Leggi tutto...


La mia intervista a Radio Radicale sulla relazione alla Camera del ministro Andrea Orlando, sull’amministrazione della giustizia

La mia intervista a Radio Radicale sulla relazione alla Camera del ministro Andrea Orlando, sull’amministrazione della giustizia 21 gennaio 2016

Da Radio Radicale – L’ Italia torna investire nella giustizia lo ha affermato il Ministro della Giustizia Andrea Orlando nel corso della sua relazione sull’amministrazione della giustizia alla Camera sottolineando che rispetto al 2014 l’amministrazione della giustizia potrà contare su risorse aggiuntive che superano il miliardo di euro disponibili non solo per la programmazione degli interventi nell’anno 2016 ma anche per il biennio 2016/2017

Nella sua relazione nella ministro Orlando ha anche affermato che l’ arretrato nelle cause civili continua a calare riducendosi strutturalmente ammontava 5,2milioni di affari al 31dicembre 2013 è passato a 4,9milioni l’anno successivo e calato ulteriormente quest’ anno e dovrebbe scendere a quattro milioni a fine 2016.

Il ministro Orlando parlando alla Camera ha anche detto che relativamente alle carceri il fine ultimo è superare un al sistema ancora carcerano c’è ti dico che identifica troppo sbrigativamente la sanzione penale con la reclusione in carcere i detenuti al 31 dicembre 2015 sono 52.164,  la capienza e di 49.574.

I parametri della CEDU nella rapporto capienza presenza sono rispettati in tutti gli istituti di pena del territorio nazionale nessun detenuto secondo il Ministro della Giustizia e sistemato in uno spazio inferiore ai tre metri quadri previsto dalle … Leggi tutto...


Pagina 1 di 20812345...102030...Ultima »