CARCERI: BERNARDINI, DITTA DA’ PASTI A 3,8 EURO A DETENUTO COME E’ POSSIBILE? PRESENTERO’ INTERROGAZIONE SU APPALTO

13 luglio 2011

”Vorrei presentare un’interrogazione su una questione che andrebbe chiarita: quella delle cucine delle carceri. Sembra che l’appalto sia stato vinto da una sola ditta per tutta Italia che, con 3,8 euro, fornisce a ogni detenuto colazione, pranzo e cena. Come fanno non si sa…avranno qualche santo…”.

Cosi’ la deputata radicale Rita Bernardini e’ intervenuta alla conferenza sulla vicenda di Ismail Ltaief, ‘nuovo caso Cucchi del carcere di Velletri’.

”Il guadagno di questa ditta appaltatrice – ha detto Bernardini – starebbe nei prodotti venduti all’interno delle carceri, alimentari e non, che hanno prezzi di molto superiori a quelli di un normale supermercato. I detenuti e le loro famiglie si svenano per acquistarli”.