CARCERE DI CASTROVILLARI: INTERROGAZIONE AL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA SUL “CASO ALTOMARE”

26 febbraio 2012

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

AL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

Per sapere, premesso che

Il 24 febbraio 2012 il segretario di Radicali Lucani Maurizio Bolognetti ha scritto una nota riportata dal sito di Radicali Italiani; nella nota si riporta la vicenda del detenuto settantaduenne Altomare, indigente e con problemi di incontinenza che si è rotto un femore pochi giorni fa cadendo nelle docce del Carcere di Castrovillari, già oggetto di un’interrogazione parlamentare della prima firmataria del presente atto a seguito di una visita ispettiva;

nella suddetta interrogazione, la n. 4-14504 del 16 gennaio 2012, descrivendo le illegali condizioni di detenzione, si faceva presente che “le celle non dispongono di acqua calda e le docce sono consentite a giorni alterni in appositi, degradati, locali”;

l’anziano detenuto Altomare – secondo quanto riportato nella nota di Maurizio Bolognetti – “è stato arrestato qualche mese fa in esecuzione di una pena divenuta definitiva. Una volta tradotto nelle anguste celle del carcere di Castrovillari, l’area sanitaria del carcere gli ha affiancato un detenuto con il compito di fargli da badante. Nonostante queste cautele è però successo che pochi giorni fa Altomare sia caduto nelle docce e si sia rotto un femore. Non so di quale crimine sia accusato il sig. Altomare, ma mi chiedo se abbia un senso costringere un settantaduenne con problemi di salute in un cubicolo di due metri per tre, con un altro detenuto a fargli da assistente. Altomare attualmente è ricoverato presso il reparto ortopedia dell’ospedale di Castrovillari e noi ci chiediamo se non sia il caso di concedergli i domiciliari, consentendogli di far ritorno alla casa di riposo. Non vorremmo dover leggere, tra qualche mese, il suo nome nel bollettino diffuso dall’Associazione “Ristretti Orizzonti” su coloro che decidono di farla finita.”:-

se quanto riportato in premessa corrisponda al vero;

se le condizioni di salute del Sig. Altomare siano compatibili con il regime di detenzione presso la Casa Circondariale di Castrovillari;

se nelle relazioni semestrali della competente ASL siano state segnalate le evidenti scadenti condizioni igienico-sanitarie delle celle e, in particolare, delle docce;

quali siano le ragioni che abbiano portato il ministero della Giustizia a non prendere in considerazioni le segnalazioni contenute nell’interrogazione n. 4-14504.