BLITZ DEI RADICALI ALLA RAI. PANNELLA INTERVENUTO PER 6 MINUTI SUI MURI DELLA SEDE DI VIA TEULADA.

22 giugno 2011

CONTINUA L’INIZIATIVA NONVIOLENTA DI MARCO PANNELLA, GIUNTO AL 61° GIORNO DI SCIOPERO DELLA FAME E AL 2° GIORNO DI SCIOPERO DELLA SETE.

Alle ore 21,40 del 21 Gennaio 2011, un gruppo di 50  Radicali, guidato dal Segretario di Radicali Italiani Mario Staderini, dal Tesoriere Michele De Lucia e dai Parlamentari Emma Bonino, Rita Bernardini, Maurizio Turco, Marco Perduca, Donatella Poretti, Maria Antonietta Farina Coscioni, Matteo Mecacci, con i Consiglieri Regionali del Lazio Rocco Berardo e Giuseppe Rossodivita, la Segretaria dell’Ass. Il Detenuto Ignoto, Irene Testa, hanno consentito a Marco Pannella di parlare per sei minuti e trenta secondi alla Rai di Via Teulada – Roma.

Un automezzo mobile di due piani ha trasmesso con un proiettore di potenza 20.000 Ansilumen  e l’audio di 1.000 Watt,  un intervento in audio-video di Marco Pannella sulla parete esterna degli studi Rai di Via Teulada dove è in corso l’ultima puntata della trasmissione Ballarò. Quest’anno, nelle trasmissioni di approfondimento della Rai  hanno partecipato 1.303 politici appartenenti a tutti gli schieramenti, sempre escluso Marco Pannella.

Scopo dell’iniziativa – poiché durante i 60 giorni di sciopero della fame nessuna conoscenza è stata garantita dalle tv nazionali sulle ragioni dell’iniziativa- è far conoscere all’opinione pubblica gli obiettivi dell’azione nonviolenta che vede protagonisti circa 15.000 tra detenuti, familiari, cittadini ed esponenti della società civile, per chiedere che l’Italia rientri nella legalità democratica secondo gli standard internazionali, a cominciare dalla bancarotta della giustizia italiana. Secondo Marco Pannella, “la situazione delle carceri italiane diventa ogni giorno di più teatro di una nuova Shoah”.

Sul pullman dei Radicali era presente uno striscione con su scritto “Amnistia per la Repubblica”.

CONTINUA BLITZ NOTTURNO DEI RADICALI: PANNELLA PARLA ANCHE SUL MURO DI REGINA COELI E DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Continua il viaggio notturno del pullman radicale a due piani. Dopo aver trasmesso con un potente proiettore l’intervento audio video di Marco Pannella sulla parete esterna della sede Rai di via Teulada, i Radicali hanno ripetuto l’operazione anche sulle mura del carcere di Regina Coeli e del palazzo del Ministero della Giustizia.