AMNISTIA, CIVATI: RENZI FU DURISSIMO CONTRO, IO SONO A FAVORE

AMNISTIA, CIVATI: RENZI FU DURISSIMO CONTRO, IO SONO A FAVORE 16 gennaio 2014

Ottimo Pippo Giuseppe Civati:

AMNISTIA: CIVATI, RENZI FU DURISSIMO CONTRO, IO SONO A FAVORE. NEL PD TROPPA ATTENZIONE AI SONDAGGI, MENO ALLO SPREAD DI DIRITTI CHE CI SEPARA DALL’EUROPA

“Renzi fu durissimo all’inizio della sua campagna alle primarie, dichiarandosi ferocemente in disaccordo con Napolitano proprio sul tema dell’indulto e dell’amnistia. Io sono in disaccordo con Napolitano su altre questioni, ma non su questa. Renzi scelse questo tema per distinguersi, e lo fece con un equivoco, perché parlò di legalita. Io penso che la legalita’ vada difesa innanzitutto dallo Stato, che lo Stato debba evitare di essere illegale nelle proprie carceri. E dunque sono di parere contrario rispetto a Renzi”.

Lo ha detto Pippo Civati, intervistato da Radio Radicale, rispondendo alla lettera di Marco Pannella, che chiede al Pd un confronto – magari con un convegno – sui temi della giustizia e sulla proposta di amnistia e indulto, alla luce della scadenza di maggio dettata dalla Corte europea dei diritti dell’uomo

“Nel Pd purtroppo – ha proseguito Civati – c’è un atteggiamento opportunistico, c’e’ poco dibattito, una attenzione al valore sondaggistico dell’argomento amnistia. Io sono assolutamente favorevole ad un dibattito con Pannella e i radicali su questo. Noi dobbiamo assolutamente dare una risposta all’Europa. Di spread brutti ce ne sono molti, nel nostro Paese, e questo dei diritti mi sembra centrale”, ha concluso Civati.